ESCLUSIVO: Fotografata in libertà la donna testimone di Geova, considerata la “mamma più malvagia” del Regno Unito

13 Settembre 2015

TESTIMONE DI GEOVA TORTURO’ I SUOI FIGLI, ORA PASSEGGIA LIBERAMENTE E SENZA RIMORSI

Eunice Spry e i suoi tre figli adottivi

Eunice Spry, la donna considerata la madre più sadica del Regno Unito, è stata sorpresa a godersi una passeggiata, dopo essere stata liberata a metà della pena detentiva inflittale, (14 anni di reclusione), per aver barbaramente torturato i suoi tre figli adottivi. Testimone di Geova, la Spry, oggi 71enne, è stata immortalata in alcune foto, pubblicate sul quotidiano britannico The SUN, che la ritraggono dietro occhiali spessi con indosso un soprabito blu, mentre sta allontanandosi da un supermercato poco distante dall’ostello in cui è alloggiata.

I suoi tre figli, Victoria, Alloma e Christopher, adottati nel 1991, soffrirono per decenni dei terribili abusi fisici e psicologici a cui li sottoponeva. Condannata nel 2007 per 26 capi di imputazione per abusi su minori, la Spry, una fanatica della sua fede, aveva voluto crescere i bambini in accordo con le sue credenze ed era convinta fossero posseduti dal diavolo. Lo scorso anno, la “madre più malvagia d’Inghilterra”, ha però ottenuto la libertà

http://www.thesun.co.uk/sol/homepage/news/5994/It-was-all-in-the-name-of-God.html

http://www.thesun.co.uk/sol/homepage/news/5659093/Woman-tells-of-her-hell-with-evil-foster-carer-Eunice-Spry.html

Vedendo le foto della madre, Alloma, oggi 30enne, è sobbalzata e ha esclamato: “E’ invecchiata ma è lei…Non ho nulla da dirle e non voglio vederla mai più…L’abuso era così doloroso che non potevi minimamente reagire”

Fonti affermano che la Spry, nei suoi spostamenti abbia viaggiato su un autobus pregando con i Testimoni di Geova, ignari dei suoi crimini. Rapporti evidenziano che, dopo alcuni spostamenti, recentemente la donna si è trasferita nella cittadina di Tewkesbury a 10 miglia dalla casa in cui Alloma vive con i suoi due figli. ” E’ spaventoso “, è stato il commento di Alloma, ” temo possa molestarmi “.

La figlia Victoria, oggi 28enne, ha detto che per quanto la madre possa essere cambiata “quegli occhi non cambieranno mai”. Da bambina fu costretta a mangiare cibo per gatti, il volto le venne sfigurato con carta vetrata e fu colpita a calci così forti che dovette subire un intervento chirurgico ricostruttivo. Aveva smesso di parlare anche coi compagni di scuola. La giovane si chiede come la giustizia abbia potuto metterla fuori dato che non ha compreso la gravità della sua condotta né ha mai mostrato alcun rimorso.

Anche Christopher, 26 anni, porta i segni delle orribili torture: le sue ginocchia sono compromesse, necessita di un intervento chirurgico alla schiena, soffre di disturbo post traumatico da stress e spesso riesce a dormire solo tre ore a notte.

Della madre adottiva dice che è una psicopatica e che è una fortuna non abbia ucciso nessuno. Aggiunge che saperla fuori è terribile, poiché potrebbe far del male a qualche altro bambino. Vedere la foto lo fa infuriare dato che sembra stia conducendo una vita normale, quella vita a lui impedita per gli esiti delle sevizie. Tuttavia Christopher si ritiene orgoglioso di essere sopravvissuto agli abusi; per quanto male e danni abbia causato, sua madre, non ha vinto.

Conclude sottolineando che bisogna rispettare la giustizia, anche se, in questo caso, sembra davvero che giustizia non sia stata fatta.

Notizia liberamente tratta dall’articolo a firma di Mike Hamilton “Free: UK’s most evil mum EXCLUSIVE: Foster kids’ fury as sadistic torturer enjoys stroll to shops“, pubblicato su The SUN in data odierna e consultabile qui:

http://www.thesun.co.uk/sol/homepage/news/6635926/Sadistic-foster-mum-freed-halfway-through-sentence.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...