GERMANIA – Nord-Reno Wesfalia. Nessun aiuto ma solo attività di proselitismo e reclutamento di profughi e rifugiati da parte di salafiti radicali, Testimoni di Geova e scientologist

SALAFITI RADICALI, TESTIMONI DI GEOVA E SCIENTOLOGIST CERCANO ADESIONI TRA PROFUGHI E RIFUGIATI

12 Settembre 2015

In un articolo a firma di , il settimanale tedesco FOCUS, ha ripreso e approfondito una notizia diffusa nei giorni scorsi da altri quotidiani, concernente l’attività di reclutamento di profughi musulmani nel Nord-Reno Wesfalia, da parte dei salafiti radicali. Ma anche i Testimoni di Geova e i membri della Chiesa di Scientology non hanno rinunciato a cercare proseliti tra i nuovi arrivati, ha precisato l’autore, dunque tra persone in evidente stato di vulnerabilità e prive di riferimenti e orientamento in un paese sconosciuto. Fatti che hanno allarmato lo stesso Ufficio federale della Protezione della costituzione. Un progetto subdolo e non finalizzato a recare alcun concreto aiuto e che potrebbe rappresentare un pericolo per la stessa sicurezza interna della nazione, ha aggiunto l’articolista, ricordando che due dei tre movimenti sono monitorati dai servizi segreti.

SALAFITI RADICALI: E’ il gruppo islamico in più rapida crescita in Germania: nel Nord-Reno Westfalia si contano circa 1200 affiliati.  “L’obiettivo dei salafiti è quello di attrarre nuovi sostenitori tra i rifugiati”, ha dichiarato a FOCUS ONLINE, Jörg Rademacher, portavoce del Ministero dell’Interno. Secondo le osservazioni dei servizi di intelligence, i salafiti radicali approcciano i nuovi arrivati offrendo loro dolci “ma invece di aiutarli, mirano a metterli in contatto con l’ambiente salafita”, ha proseguito Rademacher “Costoro cercano di convincere i rifugiati che i valori occidentali sono pericolosi e che dovrebbero invece vivere in base alla vera fede”.

I TESTIMONI DI GEOVA: Alcuni membri del controverso gruppo religioso sono entrati nei locali di un ostello per rifugiati in zona Stuttgart Plieningen, come riportato dal quotidiano tedesco “Stuttgarter Zeitung”. Benché abbiano ammesso di voler evengelizzare i rifugiati hanno accusato la chiesa cattolica e quella protestante di gestire il monopolio di richiedenti asilo e rifugiati. Un’accusa immediatamente respinta da un portavoce del Ministero dell’integrazione. Organizzazioni religiose quali la Caritas, lavorano attivamente nei centri accoglienza dei rifugiati senza svolgere alcuna attività di proselitismo.

SCIENTOLOGY: Georg Spielberg, portavoce dell’Ufficio federale della Protezione della costituzione, ha dichiarato a FOCUS online di aver ricevuto prova dell’attività di proselitismo svolto per strada nei confronti di rifugiati e richiedenti asilo da parte di membri della chiesa di Scientology. Il proselitismo all’interno delle strutture è infatti vietato.  Riferendosi ai rifugiati Spilberg ha ancora dichiarato: “Queste sono per lo più persone che non hanno mai sentito parlare di Scientology, facili prede che ignorano cosa vi sia dietro l’organizzazione”.

Dal canto suo Scientology, nonostante l’evidenza, ha negato di voler reclutare i rifugiati.

NOTIZIA LIBERAMENTE TRATTA DA FOCUS ONLINE E DAL QUOTIDIANO TEDESCO STUTTGARTER ZEITUNG. VEDI ALLA FONTE ARTICOLI ORIGINALI:

http://www.focus.de/politik/deutschland/sie-locken-teils-mit-suessigkeiten-zeugen-jehovas-scientology-salafisten-sie-haben-es-auf-fluechtlinge-abgesehen_id_4939189.html

http://www.stuttgarter-zeitung.de/inhalt.stuttgarter-fluechtlingsunterkunft-zeugen-jehovas-wollen-fluechtlinge-missionieren.85331ee7-1a46-4f87-a93c-7f39614d0f3b.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...