SILENZI SUGLI ABUSI. Il racconto di un ex Testimone di Geova affiliato per 40 anni all’organizzazione

17 Settembre 2015

Un ex Testimone di Geova di Hobart (Tasmania), ha raccontato di sentirsi in colpa per non avere rotto con la chiesa e non aver segnalato gli abusi sui minori. 

Diversi anziani e personaggi di spicco hanno rappresentato la Chiesa dei Testimoni di Geova per rispondere alle domande della Commissione Reale sulle risposte istituzionali alle accuse di abusi sessuali su minori.

Gavin, (non fittizio), ha affermato che durante i suoi 40 anni da Testimone di Geova ha sentito che le storie e le accuse di abusi relativi ai bambini non andavano dichiarate.

Sento la  vergogna dentro  me per non aver mai fatto niente quando ho sentito parlare di queste cose e mi passa costantemente per la mente….“,

Si unì ai Testimoni di Geova nella tarda adolescenza, dopo alcuni anni difficili, ma non crede che la chiesa lo abbia avvicinato perché era vulnerabile.

Ha raccontato che era in uno stato di disperazione  quando ha incontrato un uomo, sul posto di lavoro, che era testimone di Geova.  “Avevo passato un sacco di guai nella vita  – la droga e quel modo di vivere…  Lui mi aveva raccontato qualcosa a proposito di un’esistenza migliore a venire. Beh, ovviamente, versando in una profonda crisi, era certamente qualcosa che mi consentiva di guardare al futuro. L’amico che mi ha parlato lo ha fatto con genuina preoccupazione, non ho dubbi. Era convinto di fare una cosa buona parlandomi

Ripensando al tempo trascorso nella chiesa, ha descritto il suo impegno per la religione come dedicato e zelante: “se chiedete ai miei figli direbbero che ero piuttosto fanatico”, e la vita all’interno dell’organizzazione come molto definita e uniforme, dall’abbigliamento alle decisioni in materia di istruzione superiore dei suoi figli.

Con il passare degli anni ha cominciato a mettere in discussione la sua fede nella religione, quando in precedenza si sarebbe scrollato di dosso ogni critica suggerita da altri.

Se avessi mai parlato con qualcuno che criticava l’organizzazione, mi sarei separato “

Da due anni non fa più parte della chiesa e anche se non recrimina, non vuole essere visto come schierato con i testimoni di Geova.

Per tutto il tempo in  cui Gavin è rimasto affiliato, è stato completamente devoto e impegnato, così quando i dubbi hanno cominciato a insinuarsi, il suo mondo è cambiato.

“Se tutta la tua vita è stata una certa cosa e poi tutto a un tratto scopri che non è così buona, o metti la testa sotto la sabbia o te ne vai. Purtroppo, la maggior parte di loro ha messo la testa sotto la sabbia. In questo momento staranno dicendo che si tratta di ‘un attacco di Satana.  Che il mondo sta attaccando l’organizzazione di Geova

Gavin ha raccontato che la sua famiglia aveva sofferto per il suo impegno zelante nella Chiesa e di come i Testimoni di Geova non promuovano l’istruzione superiore o la celebrazione del Natale o dei compleanni. Col senno di poi  ha aggiunto che c’erano persone all’interno dell’organizzazione che avrebbero voluto denunciare alcune azioni alle autorità.

Conoscendo ciò che sanno ora grazie all’inchiesta australiana, suppongo ci siano alcuni che desiderano parlare, ma restano fedeli all’organizzazione. Noi non siamo pentiti  per aver lasciato la chiesa perché ora possiamo chiaramente identificare ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. 

Lo  vedo come un guadagno, più che una perdita

Testo liberamente tratto dall’articolo di Fred Hooper “Former Tasmanian Jehovah’s Witness tells of guilt for not reporting church child abuse”, pubblicato su ABC News al link di seguito

http://www.abc.net.au/news/2015-09-17/former-jehovahs-witness-tells-of-guilt-for-not-reporting/6780366

Avvertenza: Questa traduzione non è stata realizzata da traduttori professionisti, ci scusiamo per eventuali errori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...