Regno Unito. Colmata una lacuna di legge: in vigore il nuovo reato di “comportamento coercitivo o controllante”

2 Gennaio 2016

VIOLENZA PSICOLOGICA ORA REATO COME LA VIOLENZA FISICA

Da una ricerca del ministero dell’Interno inglese, nel dicembre scorso, era emerso che il 30% delle donne e il 15% degli uomini subiva, tra le mura di casa, da parte del partner, violenze di tipo psicologico. L’85% degli inglesi riteneva poco efficaci le norme già previste. Per questo motivo il premier Cameron si era impegnato a promulgare in tempi stretti una legge che prevedesse una nuova tipologia reato – “il comportamento coercitivo e il controllo invasivo” e una pena fino a 5 anni di carcere. La proposta aveva trovato tutti concordi in Parlamento e la conservatrice Theresa May parlò al riguardo di “abuso equivalente alla tortura”.

Oggi in Inghilterra e Galles non sarà più necessaria la violenza fisica per incriminare qualcuno per il maltrattamento subito a opera dei partner o dei membri della propria famiglia. Il nuovo reato di “comportamento coercitivo o controllante” entrato in vigore il 29 dicembre 2015 sarà considerato come abuso domestico e perseguito come un crimine.

Con il nuovo reato di comportamento illecito coercitivo o di controllo le vittime di abusi psicologici ed emotivi estremi potranno portare i loro autori davanti alla giustizia

Il delitto prevede un massimo di 5 anni di reclusione, una multa o entrambe le sanzioni

Il ministro per la prevenzione degli abusi e dello sfruttamento Karen Bradley ha dichiarato:

<<Nessuno dovrebbe vivere nella paura degli abusi domestici, che è il motivo per cui questo governo ha deciso di fare della fine della violenza contro le donne e le giovani una priorità. Il nostro nuovo reato di comportamento coercitivo o controllante sarà finalizzato a proteggere le vittime che altrimenti sarebbero soggette a continui schemi di abuso che possono condurre a un controllo totale della propria vita da parte del colpevole. 

Stiamo trasmettendo un segnale chiaro per cui è sbagliato violare la fiducia di costoro che sono più vicini e l’abuso emotivo e il controllo non saranno tollerati >>.

Ricorsi, procedimenti giudiziari e il volume di condanne per violenza domestica e abusi hanno raggiunto i massimi livelli.

Il governo si è impegnato a sostenere la polizia per assicurare i responsabili alla giustizia e garantire alle vittime il sostegno di cui hanno bisogno per ricostruire le loro vite.

Il comportamento coercitivo o controllante, non si riferisce a un unico episodio, si tratta di un modello deliberato di incidenti che si verificano nel corso del tempo consentendo a un individuo di esercitare potere, controllo o coercizione su un altro.

Il nuovo reato si propone di colmare una lacuna nella legge concernente i modelli di comportamento coercitivo e di controllo nel contesto di un rapporto tra partner intimi, ex partner che vivono ancora insieme, o membri della famiglia.

Alison Saunders, il Direttore della Pubblica Accusa ( DPP), ha detto che << tale tipo di comportamento può limitare i diritti umani fondamentali delle vittime >>

Ha aggiunto che numerose vittime affermano che il trauma da abuso psicologico è peggiore di quello fisico.

 

FONTI DELLA NOTIZIA:

https://www.gov.uk/government/publications/statutory-guidance-framework-controlling-or-coercive-behaviour-in-an-intimate-or-family-relationship

https://www.gov.uk/government/news/coercive-or-controlling-behaviour-now-a-crime?=rnb

http://www.cbsnews.com/news/uk-law-coercive-or-controlling-behavior-partner-abuse-crime-criminal/

NOTA: L’articolo è consultabile anche sul blog dell’Associazione Familiari delle Vittime delle sette (FAVIS)

https://favisonlus.wordpress.com/2016/01/02/regno-unito-colmata-una-lacuna-di-legge-in-vigore-il-nuovo-reato-di-comportamento-coercitivo-o-controllante/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...