La storia vera di un’infanzia rubata

SVEGLIATEMI! UN’ INFANZIA TRA I TESTIMONI DI GEOVA

Quando era piccolo, Jean Sébastien ha dovuto barattare la sua mazza da hockey con una Bibbia e il suo maglione canadese con una cravatta. Ha cominciato ad andare porta a porta e a frequentare assiduamente la Sala del Regno, cosa che gli lasciava ben poco tempo per giocare con i suoi amici nelle stradine e nei parchi del suo quartiere. Il giorno del suo quinto compleanno Jean-Sébastien ha ricevuto il suo ultimo regalo per la festa, perché i Testimoni i Geova non approvano le feste pagane. Questo racconto è quello di un’infanzia rubata. E’ il grido del cuore di un bambino diventato uomo, che dopo aver rotto con i Testimoni ha cercato di riavvolgere il filo della sua vita per ritrovare la sua vera identità.

AUTORE: Jean Sébastien Lozeau

PREFAZIONE di Julie Snyder

Un estratto del libro è consultabile qui:

http://www.sogides.com/medias/3/7/feuilleteur/9782896495252/9782896495252.html

Per acquistarlo:

NOTA SULL’AUTORE:

Jean Sébastien Lozeau è un autore, sceneggiatore e regista canadese. Come regista ha collaborato alla realizzazione di diversi successi televisivi e ricevuto premi per le sue idee originali.

E’ l’autore del recente documentario “Nel nome di Geova” trasmesso il 2 settembre 2015 dall’emittente televisiva canadese TVA, nel quale ha raccontato le storie di ex membri, membri attivi e di bambini cresciuti nell’organizzazione geovista. Al riguardo vedi post in lingua italiana qui:

https://favisonlus.wordpress.com/2015/08/29/nel-nome-di-geova-il-documentario-che-racconta-le-storie-di-ex-membri-e-dei-bambini/

Nel video di seguito il documentario in lingua originale

Annunci

STATUTO E SCOPI

L’Associazione svolge attività di solidarietà e mutuo aiuto verso coloro che, membri ed ex membri e loro congiunti, sono stati e sono ostracizzati; coloro che hanno subito molestie sessuali, donne maltrattate e discriminate all’interno della Società Torre di Guardia, meglio conosciuta come Congregazione cristiana dei Testimoni di Geova

L’associazione si propone di raggiungere i suoi fini attraverso le seguenti, principali attività:

  1. impegno nel promuovere iniziative volte a favorire la conoscenza del fenomeno pedofilia all’interno dell’organizzazione geovista e a sostenere leggi finalizzate al perseguimento degli autori di crimini contro l’infanzia;
  2. richiamare alle proprie responsabilità la dirigenza geovista sulle norme interne che non consentono l’effettiva tutela  dei minori vittime di pedofilia né dei maggiorenni abusati
  3. segnalazione alle autorità competenti di tutti i casi lesivi dei diritti dell’individuo; collaborazione fattiva con le forze dell’ordine cui l’associazione denuncia gli abusi civili e penali dell’organizzazione Società Torre di Guardia
  4. favorire l’informazione sul fenomeno e sulle gravi conseguenze del condizionamento psicologico quale “attentato all’integrità psico-fisica e alla salute mentale dell’individuo”
  5. promuovere attività di informazione preventiva sul territorio, mediante testimonianze dirette di fuoriusciti, opuscoli e guide, seminari e conferenze con esperti, incontri con familiari delle vittime di abusi e ostracismo
  6. collaborazione con altre realtà associative territoriali ed estere che promuovono la tutela dei minori, delle donne maltrattate e di chiunque sia vittima di condizionamenti psichici e/o fisici in contesti gruppali coercitivi o di tipo fondamentalista

La libertà è necessaria al bambino perché solo nella libertà può crescere naturalmente, nel modo giusto. ALEXANDER NEILL